Home
Impostazioni PersonaliLe tue sottoscrizioniTutti i profiliDisconnettiutente non registrato    

un altro 68

un altro 68

aree Riduci questa sezione...
Società e politica Riduci questa sezione...
What's new
Nuovo forum
Agenda politica milano
Documenti di lavoro: area pubblica
Documenti sul lavoro autonomo e precario
Documenti di politica italiana
Link Riduci questa sezione...

operazioni Riduci questa sezione...
 Forum di discussione

Vedi profilo... mario   -   06/03/2009   -   14:57:11

Messaggio visto 172 volte dagli utenti || Messaggio visto 0 volte da te

"Re: PALESTINA_ISRAELE" Il testo lungo e artricolato di Vincenzo è la più completa e corretta esposizione di "metodo" che abbia letto sul problema. Mi sembra che le precedetni esperienze consimili, come  ad esempio il sud africa, dovrebbero ad essere più cauti nel prendere posizioni da giudizio legale: Israele è colpevole, i Palestinesi innocenti. Come dice Vincenzo intanto ci sono i governi e poi i governati, e allora bisgnerebbe comicniare a distinguere tra questi e poi tutto l'insieme di domande che lui pone andrebbero ogni volta considerate ed ognivolta bisognerrebbe tentare di rispondere. E' però vero che il popolo pallestinese è la vittima  e che  li governo israeliano è colpevole  ma anche in in misura certo minore lo è il governo  palestinesei, non sono gli unici certo,con loro gli stati uniti e i governi di quasi tutti i paesi arabi che hanno sfruttato la causa palestinese per i loro interessi di classi dirigenti. Ma in questa confusione tutti quelli e credo non siano pochi che hanno problemi a partecipare a manifestazioni in cui non ci si pone il problema del destino dei due popoli, ma di uno solo, non sanno spesso come posizionarsi.

Una idea che mi più volte mi è venuta e che vorrei discutere è quella che forse in queste situazioni il supporto sarebbe da dare proprio a quelle posizioni tra i due popoli che si oppongono alle "opzioni militari" dei due governi (tenendo ben conto che non sono situazioni simmetriche data la evidente diversa posizione tra opppressi ed oppressori)  ma comunque sostenere ad esempio le posizioni di haaretz nell'ambito di una manifestazione per la soluzione  del problema palestinese e  quindi ovviamente per dare ai palestinesi una patria mi sembra l'unica vera opzione per smuovere una situazione che se invece viene vista solo come indicazione tiout court dei colpevoli e degli innocenti difficilmente potrebbe avere sbocco.

- Reply to:

Vedi profilo... vincenzo   -   11/01/2009   -   13:01:14

Messaggio visto 342 volte dagli utenti || Messaggio visto 0 volte da te

"PALESTINA_ISRAELE" La situazione a Gaza ed in Palestina ci richiama alle nostre responsabilità e a dare una continuita alla nostra azione politica e non solo quando le tragedie le vediamo alla televisione.
In un allegato riporto le più varie mail ricevute o articoli di giornali con cui alcumi dei quali sono in totale disaccordo in modo particolare sul modo di affrontare questo probema ed anche sui contenuti. Su di un altro, anche se in modo abbastanza lungo, riporto le mie opinioni e soprattutto vorrei che la tragedia palestinese, l'aggresione islraeliana, i diritti di entrambi,  soprattutto dei più deboli, fossero riportati ad un discussione politica. Perchè solo nella politica ci può essere una risposta

Files Allegati:


GAZA.doc



Barra di ricerca...
Area tematica: Cerca:
Vai ►

© 2007 Powered by